Genitori moduli

In questa sezione sono pubblicati alcuni moduli utili per le comunicazioni formali con l'Istituto.

 

Modulo con cui i genitori attestano aver preso visione dei regolamenti e dell’ informativa della privacy  sottoscrivono il patto di corresponsabilità e  autorizzano le uscite a piedi.

Modulo presa visione Regolamenti Firma Patto autorizzazione uscite comune genitore 2020 INFANZIA.pdf

Modulo presa visione Regolamenti Firma Patto autorizzazione uscite comune genitore 2020 Primaria Secondaria.pdf 

Modulo con cui i genitori, a  partire dalla classe quarta primaria,  possono autorizzare l’Istituto a consentire l’uscita in autonomia da scuola dei propri figli. Autorizzazione uscita autonoma .pdf
Modulo con cui i genitori possono delegare altre persone maggiorenni a ritirare da scuola i propri figli. DELEGA PER IL RITIRO DELL’ALUNNO DALLA SCUOLA.pdf

Modulo con cui i genitori possono comunicare assenze “programmate”  superiori a 5 giorni (es. settimana bianca, vacanza, gita, motivi familiari), con la comunicazione preventiva  non occorre al rientro alcun certificato medico.

 
Comunicazione preventiva delle assenze.pdf
Moduli da utilizzare per giustificare le assenze nella scuola dell'infanzia Infanzia_Modulistica_assenze.pdf 
Modulo da utilizzare per richiedere l'autorizzazione ad assentarsi dalle attività didattiche per terapie durante l'orario scolastico Autorizzazione uscite o entrata anticipata per terapie.pdf 

 

Assunzione e Somministrazione Farmaci agli alunni

COSA PREVEDE LA LEGGE

La normativa non prevede in generale la somministrazione di farmaci presso le scuole.

Comunque nel 2005 il Ministero della Salute ed il MIUR hanno emanato le Linee guida che definiscono gli interventi per l’assistenza di studenti che necessitino di farmaci in orario scolastico. Si tratta di un documento breve, che in soli cinque articoli pone i dirigenti scolastici in condizione di adottare delle prassi uniformi.

La somministrazione deve avvenire in base ad autorizzazioni specifiche rilasciate dalle ASL e non deve richiedere – alla scuola- il possesso di cognizioni specialistiche di tipo sanitario, né l’esercizio di discrezionalità tecnica.

Essa coinvolge, nelle rispettive responsabilità e competenze, le famiglie degli alunni e/o gli esercenti la potestà genitoriale, la scuola, dal dirigente scolastico al personale docente ed ATA, i servizi sanitari, dai medici di base alle AUSL di competenza e gli enti locali, negli operatori assegnati.

MODALITA’ DI INTERVENTO GENERALI RIPORTATE SU LINEE GUIDA.

I genitori di alunni minorenni devono inoltrare richiesta formale, previa certificazione medica attestante lo stato di malattia dell’alunno, che indichi la prescrizione dei farmaci da assumere, la loro modalità di conservazione, i tempi di somministrazione e la posologia.

I dirigenti scolastici, a seguito della richiesta verificano la disponibilità degli operatori scolastici in servizio a garantire la continuità della somministrazione , individuano il luogo fisico idoneo per la conservazione e la somministrazione dei farmaci; autorizzano eventualmente i genitori o i loro delegati ad accedere a scuola durante l’orario scolastico per la somministrazione dei farmaci Qualora nell’edificio non siano presenti locali idonei, non vi sia disponibilità alla somministrazione o non sussistano i requisiti professionali necessari, i dirigenti scolastici, in virtù dell’autonomia scolastica possono attivare collaborazioni con gli Assessorati per la Salute e per i Servizi sociali e, qualora non si dia anche tale condizione, devono darne comunicazione formale ai genitori o agli esercitanti la potestà genitoriale ed al Sindaco del Comune di residenza dell’alunno. Occorrerà in tali casi trovare soluzioni specifiche.

Il compito di gestire le modalità della somministrazione dei farmaci a scuola spetta dunque al dirigente scolastico e le soluzioni individuabili sono diverse.

MODALITÀ DELLA SOMMINISTRAZIONE DEI FARMACI NEL NOSTRO ISTITUTO

Il farmaco viene somministrato dal personale della scuola previo accordo fra le parti secondo la procedura di seguito descritta.

  1. Il genitore inoltra al Dirigente Scolastico la richiesta di somministrazione del farmaco a scuola (Allegati 1 e 2 del Protocollo d’Intesa Ulss 6-UST)
  2. Il Dirigente scolastico ne dà comunicazione al personale scolastico di riferimento dell’alunno (modulo 1) con l’intento di acquisire la disponibilità alla somministrazione del farmaco. Se necessario possono essere attivati incontri informativi con il medico specialista dell’alunno.
  3. Il Personale che opera a scuola dichiara la propria disponibilità alla somministrazione del farmaco (modulo 2)
  4. Il Dirigente autorizza il personale disponibile a somministrare il farmaco e ne indica il luogo di conservazione.
  5. I  genitori  consegnano  ai  docenti   il  farmaco che sarà conservato con le modalità indicate.

AUTOSOMMINISTRAZIONE

Premesso che l'auto-somministrazione del  farmaco è da incentivare in alcune situazioni cliniche (diabete, asma allergico), in ugual modo in questo caso il genitore  o  l'allievo/a deve farne richiesta attraverso la compilazione del modulo 4 a cui dovrà essere sempre allegata la prescrizione medica.

GESTIONE DELL’EMERGENZA

Resta in ogni modo prescritto il ricorso al Servizio Territoriale Emergenza (118) nei casi in cui ci sia la necessità di interventi non precedentemente richiesti/autorizzati dal genitore/tutore e non differibili in relazione alla gravità dell’evento.

Allegato 1 Richiesta Genitore.pdf

Allegato 2 Richiesta GenitorePrescrizione.pdf

Allegato 3 mod_4 autosomministrazione.pdf